Home · ContattamiVenerdì, Ottobre 30, 2020
Navigazione
Home
Contattami

Utenti online
Ospiti online: 1
Nessun utente registrato online

Membri registrati: 139
Membri non ancora attivati: 0
Ultimo arrivato: DONATO1950
Mollo tutto (1995)
Film - new -  DVDRip Franco Giacobetti, proprietario di una salumeria romana, sposato con Bettina, ha la figlia Melissa fidanzata con un "bullo" e un'amante slava che gli fa pagare costose bollette telefoniche. Stanco di questa situazione ed irretito dagli usurai si prepara al "grande salto": studia arabo e tramite un'agenzia specializzata si fa trasferire trecento milioni in Tunisia dove si reca con passaporto falso, dopo aver gettato nel fiume il suo documento di identità. Ma alla banca africana qualcuno ha ritirato a suo nome il denaro: senza soldi e negatogli il rientro dal console, non avendo passaporto italiano, viene aiutato da un ragazzo, Selim, che gli trova lavoretti da cameriere, pizzaiolo, lustrascarpe, orologiaio......
il Mostro (1977)
Film - new -  DVDRip Valerio Barigozzi (Johnny Dorelli) è un cronista fallito, con un matrimonio a pezzi alle spalle ed un figlio adolescente ed introverso, Luca, che vorrebbe vivere con il padre, se questi non fosse troppo in difficoltà economiche per accoglierlo in casa.
Nonostante le sue potenzialità, per sbarcare il lunario Barigozzi è ridotto a rispondere alla posta delle lettrici di una rubrica sentimentale di un grande giornale milanese e a scrivere romanzi gialli sotto pseudonimo. Un giorno riceve una lettera anonima che preannuncia l'assassinio di "Nonno Gustavo" (Gianrico Tedeschi) un noto presentatore televisivo di programmi per ragazzi. La lettera di un mitomane? Sembra proprio di no. Infatti l'omicidio viene commesso e Barigozzi, che si è recato sul posto per parlare con la potenziale vittima, è il primo a scoprirne il cadavere.
Il misterioso assassinio, che si firma "il mostro", continua a preannunciare i suoi delitti al giornalista e questo permette a Barigozzi di mettere a segno una serie di scoop sorprendenti, grazie ai quali fa una rapida carriera nella redazione del giornale e si guadagna la stima e la fiducia di Giorgio, il figlio del direttore......
Ritratto di Donna Velata (1975)
Serie TV - NewsRitratto di donna velata è uno sceneggiato di genere mistery/noir prodotto dalla RAI nel 1974. Andato in onda nel 1975, riusci a catturare una audience altissima risultando uno dei programmi più visti dell'anno.

Per affinità di genere può essere accostato ad altri sceneggiati del periodo quali A come Andromeda, E.S.P., Il fauno di Marmo, Gamma e soprattutto Il segno del comando con cui condivide svariate similitudini.

L'azione si svolge in Toscana tra Firenze e la zona di Volterra e coinvolge un giovane squattrinato Nino Castelnuovo alle prese con una misteriosa ragazza interpretata da Daria Nicolodi (all'epoca molto nota dopo il successo del film Profondo Rosso) che pare essere la reincarnazione della misteriosa donna velata ritratta in un quadro del 700.
Tra misteriose apparizioni, personaggi venuti dal passato, morti inspiegabili ed inquietanti coincidenze il giovane si troverà intricato in un mistero legato ad un'urna che nasconde le indicazioni per trovare l'ingresso di una necropoli etrusca piena di tesori.
Nella sigla iniziale compare, come unico elemento, misterioso e vagamente inquietante nella fotografia, la famosa statuetta etrusca Ombra della sera.
Gamma (1975) TVRip
Serie TV - NewsGamma è uno sceneggiato televisivo giallo con sfondo fantastico, trasmesso dalla RAI nel 1975, diretto da Salvatore Nocita, su un soggetto del Prof Fabrizio Trecca.
Ambientato in Francia in un futuro non specificato, racconta di un trapianto di cervello su un giovane pilota automobilistico infortunato e delle implicazioni cui porterebbe tale possibilità. Nonostante l'epoca di realizzazione e l'improbabilità del soggetto, l'opera conserva tuttora una validità per la bravura del cast e per la suspense tipica del giallo, al quale la fantascienza cede il passo. Vi è infatti una serie omicidi i cui colpevoli (o la loro responsabilità) rimangono incerti sino all'epilogo.
Per la struggente colonna sonora, composta dal maestro Enrico Simonetti, non sarebbe ingiusto sostenere che lo sceneggiato sia la "colonna visiva" di questo brano.
Sobrio negli effetti scenici e nelle trovate fantascientifiche, mostra un mondo futuribile non molto diverso da quello dell'epoca della produzione se non per la locazione avveniristica (scorci di un quartiere residenziale torinese ed di uno parigino) ed alcune novità tecnologiche puramente marginali, come un videotelefono provvisto di disco combinatore, i computer con schede perforate e le stampanti ad aghi, le auto Citroen dalla linea comunque avveniristica. Probabilmente non era previsto uno sviluppo digitale delle fotocamere che continuano l'uso del supporto su pellicola. Sorprendente, anche per i tempi in cui questo articolo viene redatto, la possibilità di visualizzare i pensieri mediante cui la polizia riesce ad infividuare l'autore di uno dei delitti.

La pena capitale è fondamentale per la trama e da qui l'ambientazione francese, sebbene l'ultima esecuzione avverrà due anni più tardi per essere poi totalmente abolita nel 1981. La ghigliottina, pur se rimodernata, mantiene la struttura tipica. È provvista di un inquietante automatismo a tempo ed è situata in una camera più ospedaliera che per esecuzioni. Viene mantenuta la tradizione dell'ultima sigaretta ma il condannato viene posto con il volto rivolto verso la mannaia anziché verso il basso secondo tradizione. Viene inoltre iniettato un siero per inibire le volontà.
L'elemento saliente dell'opera è il dibattito sul progresso raggiunto dalla medicina, che interviene radicalmente su un essere umano, e il pericolo della diffusione di droghe sempre più subdole, qui sotto forma di una comune sigaretta, il cui fruitore diviene dipendente sia dello stupefaciente che dello spacciatore (i media tendevano allora ad eleggere la cosiddetta sigaretta drogata come unico mezzo di assunzione, celando una più brutale siringa).
Le Ali della Vita 2 (2001)
Serie TV - NewsSono trascorsi alcuni anni da quando Rosanna era maestra di musica nel collegio di Tures. La sua testardaggine e la lotta contro Sorella Alberta per far sì che le allieve non rinunciassero a inseguire i loro sogni le ha procurato uno scotto da pagare. Espulsa da tutte le scuole del regno, Rosanna si trasferisce a Milano dove cerca di sopravvivere dando lezioni di canto alle signorine di buona famiglia. Per lei è sempre più difficile, anche perché la sua fama sembra precederla e farle terra bruciata intorno. L'amicizia di Stefania, una delle sue antiche allieve che sta per laurearsi in giurisprudenza, la spinge a non arrendersi. Ad aiutarla c'è anche Celestina che, toltasi l'abito religioso, studia al Conservatorio e lavora in un orfanotrofio, dove ci sarebbe un'occupazione anche per Rosanna. Nell'orfanotrofio, ad attendere Rosanna c'è Sorella Alberta, che con gli anni ha capito gli errori commessi e vorrebbe essere perdonata dall'antica rivale. Rosanna non riesce a fidarsi di lei, ma la presenza di Fabrizio, un ragazzo creduto muto fin dalla nascita, la induce a fermarsi e riflettere. Sarà lui la sua nuova sfida, il motivo per lottare ancora. Infatti la benefattrice dell'orfanotrofio, Olga Villoresi, vorrebbe che il ragazzo fosse rinchiuso in manicomio. Perché? Cosa si nasconde dietro tanta tenacia? Nella villa della ricca signore si nascondono molti segreti. Riuscirà Rosanna ad aiutare Fabrizio e a guidarlo per i sentieri della vita?
Le Ali della Vita (2000)
Serie TV - NewsTures, Alto Adige (1958). Rosanna Ranzi (Sabrina Ferilli) è una professoressa di musica che decide di abbandonare Roma per via delle pressioni sociali che vorrebbero una donna della sua età già sposata; poiché molto indipendente, Rosanna accetta il ruolo d'insegnante del coro delle ragazze che vivono nel collegio femminile retto dall'Ordine Francescano di Santa Chiara a Tures. Il collegio è diretto da una donna austera di nome Suor Alberta (Virna Lisi), aiutata dal suo fedele braccio destro Suor Federica (Ute Maria Lerner) nei rigidissimi metodi educativi inflitti alle ragazze tra cui anche le pene corporali. Nel frattempo, Rosanna fa la conoscenza di Suor Celestina (una delle sorelle che non condivide i metodi di suor Alberta), di una concittadina (Suor Adele, interpretata da Marisa Merlini) e delle ragazze del collegio tutte con una storia difficile alle spalle; Alice (Azzurra Antonacci) con un problema alla gamba, un carattere molto timido ed una madre oppressiva, Stefania (Giovanna Di Rauso), figlia di una prostituta siciliana che subisce più di tutte le compagne punizioni e vessazioni in quanto ospite del Santa Chiara solo per carità di Suor Alberta, Elena (Carolina Felline), una ragazza con molti problemi tra cui un mutismo persistente e bulimia e Nicoletta (Myriam Catania), una delle preferite di Suor Alberta in quanto fedele delatrice dei piccoli grandi segreti delle compagne. Ben presto, Rosanna inizia a diventare il nemico giurato di Suor Alberta quando la donna spinge le ragazze a liberarsi di tanta frustrazione e di spiccare il volo verso il loro futuro. Nel frattempo Rosanna conosce il medico del paese, Vithold (Tobias Hoesl), un uomo leale ed onesto, che ben presto si innamora di lei.
Mollo Tutto (1995)
Film - new -  DVDRip Un salumiere milanese trasferitosi a Roma, stanco dei comportamenti egoisti di moglie e figlia e tormentato da taglieggiatori, abbandona la sua vita e si trasferisce in Tunisia con l'intenzione di vivere spensierato nel lusso. Ma la banca a cui aveva versato i suoi risparmi lo truffa, così si ritrova solo senza documenti e senza soldi in un paese straniero aiutato solo da un bambino. Riesce a tornare in Italia su una barca di clandestini, ma spinto dall'orgoglio di non ammettere alla moglie il fallimento della sua fuga si finge un immigrato e finisce a fare il governante proprio a casa sua. Happy end finale!
Casotto - 1977
Film - new -  DVDRip Interamente girato all'interno d'una cabina collettiva di servizio alla spiaggia, Casotto è una commedia di costume animata da una nutrita galleria di personaggi e da una variegata casistica che rappresentano con chiarezza lo stridente contrasto venutosi a creare tra i rigidi costumi morali italiani e l'ormai dilagante rivoluzione sessuale alla fine degli anni '70. Da ciò l'associazione lessicale del titolo, ora struttura prefabbricata ora luogo di confusione quanto di libertà, sottolineata dalle numerose scene di nudo.
In questa sua prova, Sergio Citti racconta la realtà con una vena di feroce allegria, mutuando lo stile tipico della commedia all'italiana ed aiutato da una cast di elevata caratura artistica; è davvero difficile dire, in tanta abbondanza, quali siano i personaggi più riusciti e le migliori interpretazioni.
Non meno importante, per la riuscita del film, è lo staff tecnico, che ha potuto contare sulla sceneggiatura di Vincenzo Cerami, anche autore del soggetto, sulla fotografia di Tonino Delli Colli e sulla scenografia di Dante Ferretti.
Snow Leopard 10.6 Ora disponibile
Quotidiano ed InformazioneDisponibile sul sito Apple.it l'aggiornamento Snow Leopard 10.6, acquistabile alla cifra di 29,00 euro oppure a 8,95 Euro de in possesso di alcuni requisiti (aver acquistato da giogno 2009 un Mac che è stato fornito con Leopard 10.5)....
Con il DVD è possibile il solo aggiornamento come di consueto in casa Apple del solo Os, ovvero sostituendo solo i file di sistema ... ciò permentte di non perdere nemmeno un dato (anche se consigliata una copia di backup con Time Machine).
L'aggiornamento è consentito solo su macchine con processore intel come specificato nelle caratteristiche minime, 1 Gb di ram ed almeno 5 GB di spazio libero su Hd.. tale aggiornamento permentte di rendere più agile e veloce il tuo Mac e fa risparmiare parecchi GB su Hd ( che fanno sempre comodo) io su un HD da 60 GB ne avevo liberi 16, ora dopo l'aggiornamento sono arrivato a 24 .... cose che con Winzozzz sono impensabili

Don Camillo e i giovani d'oggi (1972)
Film - new -  DVDRip Anno 1972, nel paese di Peppone e don Camillo sono avvenute grosse novità, in primis è arrivata una nuova farmacista, Jole Bognoni col marito dottore pure lui, entrambi comunisti. Il figlio Michele Bottazzi è uno che segue la moda dei capelli lunghi, è soprannominato "Veleno" ed è il capo dei capelloni della Bassa. Don Camillo ha una nipotina, la giovane Caterina, una squinternata che si fa soprannominare Cat, perché lei non la ferma neanche un Bulldozer, fidanzata con Ringo capobanda degli Scorpioni di città, rivale dunque di Veleno. Don Camillo ha dalla sua don Francesco detto "don Chichì" il nuovo coadiutore che la curia gli ha affidato dopo il Concilio Vaticano II, visto che il testardo parroco della Bassa si ostina ancora a seguire la messa col vecchio rito: i due, da subito, discutono sulle questioni sociali. Don Francesco chiede al vescovo di essere trasferito in una parrocchia di montagna dato che ha una crisi spirituale perché si è innamorato della nipote di Don Camillo, poiché Don Camillo è stato trasferito nella parrocchia di montagna a seguito dell'elezione a Miss Unità della nipote che ha creato scandalo in Curia e il trasferimento viene revocato. È un grave colpo per il povero don Camillo quando sua nipote diventa Miss Unità, come è un colpo per Peppone la creazione della cellula "cinese" creata dai Bognoni dopo che Veleno li ha purgati. Tra Veleno e Cat nasce una storia d'amore e, dopo molte peripezie, i due si sposano come due bravi ragazzi.....
Io Speriamo che me la Cavo (1992)
Film - new -  DVDRip Per un errore del computer del Ministero della Pubblica Istruzione, il maestro Marco Tullio Sperelli (Paolo Villaggio), che aveva chiesto il trasferimento alla scuola elementare di Corsano, in Liguria, vicino casa sua, viene invece mandato a Corzano, un paesino in provincia di Napoli, e destinato ad una terza elementare.
Si trova subito in una condizione piuttosto tragica: la classe assegnatagli sarebbe costituita da una ventina di bambini, ma lui al suo arrivo ne trova solo tre. Il quarto deve andare a cercarlo al suo domicilio e gli altri li trova per le strade della città, tra storie di povertà e di microcriminalità. Il maestro ha notevoli problemi ad adattarsi alla vita tipica dello stereotipo del sobborgo meridionale; vale a dire mancanza totale di organizzazione e di rispetto delle regole. Ad esempio, la preside è la moglie di un politico e non fa nulla nel suo istituto, il bidello è il vero capo della scuola e vende agli alunni gesso e carta igienica intascando grosse somme, il sindaco favoreggia il lavoro minorile clandestino e i bambini dicono diverse volgarità e dimostrano un'elevata ignoranza.
Quando i ragazzi cominciano ad aver fiducia nel maestro, e questo comincia ad affezionarsi a loro, arriva la notizia del nuovo trasferimento al Nord del loro insegnante. Tutta la classe, con la direttrice, è alla stazione per salutare il maestro Sperelli, che parte. Durante il viaggio, legge il tema "su di una parabola evangelica" che un suo allievo gli ha consegnato all'ultimo momento; il tema del piccolo napoletano, che commuove il maestro, si conclude con la frase io speriamo che me la cavo.
Pagina 3 di 10 < 1 2 3 4 5 6 > >>
Login
Nome Utente

Password



Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

brio1953
03/08/2012
lista film

guapo
15/12/2010
BASSO!!!!! mandami i tuoi riferimenti!!!!

bassano
01/12/2010
e ... vai con la neve .... smiley smiley

bassano
25/11/2010
Configurato Tme Capsule con nuovo modem .... speriamo bene !! smiley smiley

bassano
04/04/2010
Ho scoperto come aggiornare l' iPhone 2 G senza utilizzare iTunes ...lo davo per spacciato smiley

bassano
10/03/2010
Ancora neve ... e che c.zzo smiley smiley

bassano
19/12/2009
Inizializzazione del MacMini ... speriamo bene smiley

bassano
10/12/2009
smiley Aggiunto al mio MacMini mouse e tastiera wireless .... che figo!!!

bassano
20/10/2009
è arrivato il 100 utente .... giorno di festa !!! smiley smiley

bassano
07/09/2009
Aggiornato MacMini e MacBook Air con Snow Leopard 10.6 appena uscito .... ho guadagnato parecchio spazio su HD ed è molto poù veloce ... ( nel UpGrade non ho perso un dato) .... smiley

Archivio Shoutbox
Bazz65.net-Copyright © 2007
Ringraziamento particolare ad Ignathio, per la sua "fattiva" collaborazione