Karate Kid 4 (1994)
Scritto da bassano il 21/02/2010 09:44
Il film inizia inquadrando la giovane Julie Pierce (Hilary Swank) ed evidenziando i problemi che ha a scuola, ovvero il pessimo rendimento ed i continui fastidi da parte di ragazzi che fanno parte del gruppo dei Sorveglianti ed in particolare dal loro capo. Lei Ŕ orfana di entrambi i genitori e vive con la nonna Louisa (Constance Towers), la quale non sa piu che fare con la sua nipotina e decide di prendersi una vacanza, lasciando la ragazza con il maestro Miyagi (Noriyuki "Pat" Morita). All'inizio Julie Ŕ molto ostile con Miyagi, il quale cerca di aiutarla a cercare un proprio equilibrio durante la loro prima brutta lite; uscendo di casa, Julie sta per esssere investita ma con una mossa di karate riesce a saltare ed a salvarsi. Notando la mossa appena fatta, Miyagi crede che tramite il karate la ragazza riescirÓ a trovare un suo equlibrio. La ragazza, intanto, conosce a scuola un ragazzo con il quale, nel corso del film, instaura una storia d'amore; Miyagi chiede alla ragazza se vuole prendere lezioni di karate da lui, ma la ragazza per pagarlo dovrÓ fare prima i compiti arretrati ed andare bene a scuola. Julie sembra avere dei miglioramenti ed anche la sua storia comincia a decollare; una notte, di nascosto, Julie va a scuola per dar da mangiare ad un falco che sta accudendo da tempo poiche ferito ad un'ala, ma mentre sta scendendo dal tetto viene trovata dai Sorveglianti i quali la inseguono invano dato che Julie riesce a scappare e ad attivare l'allarme della scuola. Questo gesto, per˛, le costerÓ la sospensione dalle lezioni scolastiche per un mese e Miyagi decide di portarla in un monastero dei suoi amici, dove le insegna il karate. Qui Julie ritrova se stessa e qunado ritorna a casa Ŕ un'altra persona, ma dovrÓ affrontare la sfida pi¨ grande: la sera del ballo, il suo ragazzo viene attaccato dal gruppo dei Sorveglianti ma Julie riesce a batterli con precisi calci nella zona pubica, ed alla fine libera anche il falco che lei aveva accudito, per poi poterlo mangiare.